Come scrivere un sollecito di pagamento

Il sollecito di pagamento è un’intimazione che un soggetto specializzato in procedure di recupero crediti invia al debitore ingiungendo il pagamento di un debito.

Richiedere il pagamento è il primo passo per avviare una procedura di recupero crediti stragiudiziale e può essere effettuato in forma scritta oppure orale.

Il sollecito di pagamento in forma orale viene generalmente effettuato telefonicamente da un operatore telefonico specializzato in tecniche di persuasione.

Il sollecito in forma scritta deve essere fatto a mezzo raccomandata o posta elettronica certificata.

È fondamentale che la missiva sia tracciabile e pertanto abbia una data certa di spedizione e di consegna.

La certezza in relazione alla data di spedizione e di consegna ha la funzione fondamentale di interrompere la prescrizione del credito e far iniziare la decorrenza di un nuovo periodo di prescrizione.

In una strategia di gestione dei crediti corretta devono essere inviati al massimo due solleciti di pagamento prima di procedere al recupero giudiziale del credito.

Il recupero crediti a mezzo sollecito è un grande successo per il creditore in quanto permette di recuperare la somma senza dover anticipare somme per il pagamento delle tasse del giudizio (contributo unificato ecc.) e  spese per il pignoramento.

Quali elementi deve contenere un sollecito di pagamento?

Primo elemento fondamentale da inserire sono i dati del creditore e del debitore, in modo che entrambi i soggetti siano esattamente identificabili.

Secondo elemento è la data dell’invio, in modo da poter collocare in maniera temporalmente esatta la data di inoltro e di ricezione della missiva.

Terzo l’importo esatto di cui si richiede il pagamento, con specifica indicazione della sorte capitale e degli interessi richiesti.

Fondamentale è anche l’indicazione della causa giustificativa del credito, ovvero l’elenco delle fatture o l’indicazione del contratto dal quale discende il credito intimato.

Ultimo elemento da inserire è l’intimazione ad adempiere, ovvero una formale ed espressa richiesta di pagamento corredata dall’avvertimento esplicito che in difetto di riscontro si provvederà ad attivare una procedura di recupero giudiziale.

Potrebbe interessarti

Start typing and press Enter to search

× Whatsapp
Pignoramento presso terziPignoramento stipendi