È davvero possibile effettuare un recupero crediti da S.r.l. cancellata? E se sì, come fare?

All’interno di questa breve guida scoprirai come ottenere indietro la somma di denaro che ti spetta in qualità di creditore.

L’iter non sarà complesso, ma è necessario focalizzare l’attenzione verso gli aspetti più importanti di questa disciplina.

Recupero S.r.l. cancellata, è possibile? 

 Nel momento in cui una società viene cancellata dal Registro delle Imprese, la sua vita termina come avviene in caso di decesso di persone fisiche.

Nello stesso modo dell’eredità, anche in caso di cancellazione dell’impresa i soci subentreranno in termini di responsabilità riguardanti sia per i crediti che per i debiti.

Tuttavia, è opportuno fare delle distinzioni molto importanti.

Il creditore di una società cancellata non potrà sempre rivalersi sui beni del socio.

Infatti, nel caso di società di persone (s.n.c., s.a.s. e società semplice) risponderanno i soci con l’intero loro patrimonio personale.

Discorso completamente diverso nel caso di una società di capitali.

In quest’ultima forma societaria, avviene ciò che viene definita autonomia patrimoniale perfetta, ovvero vi è una completa divisione tra i beni personali dei soci da quelli della società.

Pertanto, in caso di eliminazione della società dal Registro delle Imprese, i soci risponderanno solo nei limiti della quota conferita.

Secondo quanto riferito, infatti, la cancellazione dell’impresa dal Registro delle Imprese non produce l’estinzione dei debiti della società cancellata nei confronti dei debitori.

Nel caso della S.r.l., i soci risponderanno dei debiti della società nei limiti della quota di attivo ricevuta a seguito della cancellazione della società.

Pertanto, facendo un esempio pratico, nel caso di un debito societario di 100.000 €, il socio che ha ricevuto la somma di € 1.000, a titolo di attivo di liquidazione sarà responsabile nel limite dei 1.000 €.

Liquidatori e amministratori

I Giudici della Corte di Cassazione si è espressa in merito al recupero crediti in caso di S.r.l. cancellata affermando anche la responsabilità di amministratori e liquidatori che abbiano svolto svolto il loro mandato in maniera negligente o fraudolenta.

In caso di accertamento della responsabilità di amministratori e liquidatori i creditori della società potranno aggredire anche il patrimonio personale di questi ultimi.

Per accertare la responsabilità di soci e amministratori non è tuttavia sufficiente un semplice decreto ingiuntivo, ma è necessario instaurare una causa di merito.

Potrebbe interessarti

Start typing and press Enter to search

Recupero crediti per i comuniCasa conviene comprarla o affittarla