Il gratuito patrocinio è un fondamentale istituto di civiltà giuridica a tutela dei meno abbienti.

Grazie al patrocinio a spese dello Stato il soggetto non abbiente può avviare o difendersi da un’azione legale senza sopportare i relativi costi.

Per essere ammessi al patrocinio a spese dello Stato è necessario che il richiedente sia titolare di un reddito annuo imponibile, risultante dall’ultima dichiarazione dei redditi, non superiore a € 11.493,82 (d.m. 16 gennaio 2018 in GU n. 49 del 28 febbraio 2018).

Se l’interessato convive con il coniuge o con altri familiari, il reddito è costituito dalla somma dei redditi conseguiti nel medesimo periodo da ogni componente della famiglia, compreso l’istante.

Si tiene conto del solo reddito personale quando sono oggetto della causa diritti della personalità, ovvero nei processi in cui gli interessi del richiedente sono in conflitto con quelli degli altri componenti il nucleo familiare con lui conviventi.

Come beneficiarne

Per effettuare un’azione legale con il gratuito patrocinio l’interessato deve presentare un’istanza al consiglio dell’Ordine degli avvocati.

La domanda deve essere redata su un apposito modulo e corredata dai documenti di identità del richiedente.

Recupero crediti gratuito patrocinio

Il recupero crediti giudiziale può essere effettuato con il gratuito patrocinio alla stregua di qualsiasi altra zione legale.

Grazie al gratuito patrocinio il creditore può effettuare l’azione di recupero senza pagare il contributo unificato, l’imposta di registro e la marca di iscrizione a ruolo.

Il creditore non sarà inoltre tenuto al pagamento dei compensi dell’ufficiale giudiziario per effettuare il pignoramento.

Un grande limite all’utilizzo del gratuito nelle azioni di recupero crediti è rappresentato dalla circostanza che non ne possono beneficiare le imprese.

Gratuito patrocinio e stragiudiziale

Più complesso il discorso per il recupero stragiudiziale.

Un’azione di recupero crediti stragiudiziale non può essere effettuata con il gratuito patrocinio.

L’attività di recupero stragiudiziale, difatti, viene svolta da soggetti non esercenti la professione forense e come tali impossibilitati ad beneficiare della normativa relativa al gratuito patrocinio.

In gratuito patrocinio, al contrario, è pensato per coprire costi squisitamente legali.

Potrebbe interessarti

Start typing and press Enter to search

Follie europeerecupero crediti dopo dieci anni
×

Ciao!

Clicca sul nostro rappresentate di seguito per iniziare subito una chat o inviaci un'email all'indirizzo: info@recuperocreditifacile.com

× Whatsapp