Lo scoperto di conto corrente è un particolare tipo di prestito che viene concesso da una banca o da un Istituto di credito ad un cliente privato oppure ad una società.

Si tratta di una linea di credito che viene messa a disposizione del soggetto richiedente, che potrà usufruire questa somma di denaro per svolgere bonifici, effettuare altri pagamenti, emettere assegni, fare prelievi.

Può essere una soluzione vantaggiosa per evitare di “finire in rosso” con il proprio conto corrente.

Il fido in questione però non è esente da interessi.

Che cos’è e cosa riguarda

Lo scoperto di conto corrente è un fido che una banca o società finanziaria concede ad un soggetto.

Si tratta di una somma di denaro che l’individuo potrà usare a proprio piacimento, ma che dovrà provvedere a reintegrare entro i termini previsti dal contratto.

Tale prestito può essere erogato a tempo indeterminato oppure a tempo determinato e gli interessi stabiliti variano sia a seconda del periodo entro il quale la somma viene concessa, sia in base al soggetto che lo richiede.

Potrebbe infatti esserci un tasso di interesse differente per un cliente privato o per una persona giuridica.

Le altre caratteristiche

La banca può recedere dal contratto stabilito per giusta causa, dando 15 giorni di tempo al soggetto per saldare il debito.

Questo procedimento può essere svolto nel caso il prestito sia stato erogato a tempo determinato.

Se invece si parla di tempo indeterminato, entrambe le parti possono recedere dal contratto con un preavviso di 15 giorni.

Oltre a questo deve essere aggiunto il fatto che gli interessi non saranno l’unica somma aggiuntiva che il soggetto dovrà pagare.

A questi infatti si affianca anche il pagamento di un canone mensile, che andrà saldato anche se non si usa la somma presa in prestito.

Lo scoperto di un conto corrente può essere vantaggioso soprattutto se si devono affrontare spese impreviste e si vuole evitare di finire in rosso.

Mancato pagamento

In caso di mancato ripristino della provvista entro i termini contrattuali l’istituto finanziario metterà il credito ad incaglio e procederà al recupero crediti.

Dopo aver effettuato vari tentativi di recupero crediti in proprio, le banche generalmente cedono il credito a soggetti terzi.

Potrebbe interessarti

Start typing and press Enter to search

Il servizio di recupero crediti 
×

Ciao!

Clicca sul nostro rappresentate di seguito per iniziare subito una chat o inviaci un'email all'indirizzo: info@recuperocreditifacile.com

× Whatsapp