Anche questa settimana sospendiamo i nostri aggiornamenti in tema di recupero crediti per dedicare uno spazio agli aiuti alle partite IVA a seguito del Covid-19.

La redazione ritiene infatti che il recupero crediti passi in secondo piano rispetto a tematiche che riguardano la sopravvivenza di migliaia di imprese.

Lo Stato per far fronte all’emergenza Covid-19 ha messo in campo diversi aiuti destinati alle differenti categorie produttive.

Tra le decisioni ci sono gli aiuti per le partite IVA.

Il Governo ha infatti stanziato delle somme che verranno erogate alle categorie degli autonomi e per i liberi professionisti.

Nel mese di marzo e aprile sono già stati erogati diversi aiuti i cittadini che li hanno richiesti sul portale INPS, che corrispondono alla cifra di 600 euro.

Molti dei pagamenti però sono ancora in lavorazione e altri a quanto pare arriveranno nel mese di maggio.

Aiuti per le partite IVA: cosa ha previsto lo Stato

Tra gli aiuti per le partite IVA vi è l’indennità di 600 € per la categoria dei lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata INPS.

Le domande arrivate sono state davvero molto numerose e per questo motivo, il portale dell’INPS non è riuscito ad elaborarle tutte per tempo.

A causa del blocco del portale INPS  quindi pagamenti non sono stati ancora erogati.

Nel frattempo però lo Stato ha anche ipotizzato un rinnovo di tale somma anche per il mese di aprile.

Quella dei lavoratori autonomi però non è l’unica categoria destinata a ricevere aiuti.

I liberi professionisti e le altre categorie

Per quanto riguarda i liberi professionisti titolari di partita IVA sempre iscritti alla Gestione separata INPS, costoro possono ricevere una somma pari a 1000 euro, se hanno dovuto subire una riduzione del 33% del loro reddito.

Tale cifra potrà essere ottenuta nel mese di maggio 2020.

Anche gli autonomi iscritti alle Gestioni speciali dell’Ago, che abbiano subito una riduzione del 33% del loro fatturato riceveranno mille euro.

Diversa invece la situazione per i professionisti che sono iscritti alle Casse private, per i quali è prevista una somma pari ad ottocento €.

 

Potrebbe interessarti

Start typing and press Enter to search

Aiuti alle imprese a seguito del Covid-19
×

Ciao!

Clicca sul nostro rappresentate di seguito per iniziare subito una chat o inviaci un'email all'indirizzo: info@recuperocreditifacile.com

× Whatsapp